Notizie Parrucchieri e Bellezza

Notizie e novità dal Mondo della Bellezza
Information and news from the World of Beauty
Informationen und Neuigkeiten aus der Welt der Schönheit
Information et nouvelles du monde de la Beauté
Información y noticias del mundo de la belleza
信息和新闻从美的世界
Информация и новости из мира красоты
المعلومات والأخبار من عالم الجمال


BEAUTY NEWS

Veli che ricoprono come bozzoli, pizzi preziosi che scendono lungo la silhouette e rasi che cadono come strascico: qui sotto potete scoprire gli abiti da sposa (o look simil bridal) Autunno Inverno 2020 2021 avvistati alle fashion week.

Guardate anche:

Abiti da sposa 2020: speciale tendenze moda bridal week

MoschinoMoschinoEstropSimone RochaSimone RochaSimone RochaSimone RochaSimone RochaSimone RochaSimone RochaSimone RochaCSC_0979_20200216222821.jpgRodarteRodarteTom FordTom FordMarc JacobsMarc JacobsCarolina HerreraCarolina HerreraCarolina HerreraCarolina HerreraOscar de la RentaOscar de la RentaErdemErdemBrandon MaxwellBrandon MaxwellMolly GoddardMolly GoddardTory BurchTory BurchPrabal GurungPrabal GurungRichard QuinnRichard Quinn


Continua a leggere

Silvia Venturini Fendi scrive un nuovo capitolo per la casa di moda romana. Non più a quattro mani, a un anno dalla scomparsa di Karl Lagerfeld. La collezione autunno inverno 2020 2021 è un inno al femminino. Tra le righe un messaggio: il potere si può esprimere anche con la femminilità. E non è un caso che l'allestimento è in un'alcova color rosa confetto, mentre i morbidi divani sono disposti lungo una linea sinuosa. Forse un omaggio al corpo femminile?

Il rosa come stereotipo del femminile è superato, lo abbiamo già visto, ed è il gioco del contrappasso che vince su tutto: le donne oggi sono consapevoli e possono scegliere, costruire la propria immagine scomponendo codici stilistici apparentemente diversi per creare una propria identità estetica. E per farlo, la stilista utilizza il linguaggio delle forme, sempre morbide e sinuose. Rimane un sottinteso, quel fil rose che unisce la creatività alla body art. 

Ecco che i capi sartoriali mostrano ampi volumi, tra maniche gigot e spalle importanti. Le gonne sono espressione di piena e consapevole femminilità: a ruota, a plissé o longuette con profondi spacchi. Tra le fantasie spicca l'animalier, sempre utilizzato in chiave grafica: un motivo reiterato alla perfezione o sotto forma di paisley esotico.

Anche il concetto bustier è libero dall'idea di costrizione, qui diventa un elemento di seduzione voluto e cercato: sottolinea il punto vita nelle giacche dei tailleur o esalta parti del corpo femminile. 

La palette cromatica: rosa confetto, giallo caldo, arancione, grigio, verde bosco, Terra di Siena e nero.

Photo: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / GoruPhoto: Alessandro Lucioni / Gorunway.com,Photo: Alessandro Lucioni / Goru

Qui tutti i look della collezione

Guardate anche le altre sfilate della Milano Fashion Week 2020 



Continua a leggere

In occasione della Milano Fashion Week 2020, Gucci presenta la borsa mini Jackie. Dopo la sfilata uomo, ora appare in tante e diverse colorazioni alla sfilata moda donna Gucci Autunno Inverno 2020 2021
Gucci Autunno Inverno 2020 2021
Gucci Autunno Inverno 2020 2021
Gucci Autunno Inverno 2020 2021

Alessandro Michele tutto può e osa. La sua creatività è anche un atto generoso: la sua moda fa riflettere e aprire la mente a nuove idee. In occasione della Milano Fashion Week, ha pensato di dar nuova vita a una delle borse più iconiche: la Jackie

Già vista in mano ai modelli della settimana della moda uomo dello scorso gennaio, ora lo stilista ha ingolosito le fan di Gucci con una parata di mini Jackie. Tutte colorate, tutte da collezionare. Perché nell'indecisione se sceglierla nera, panna, azzurra o rosa, la voglia è quella di possederle tutte. Soprattutto se la proposta si amplia di GG canvas e persino di preziosa pelle esotica (nel dettaglio di pitone).

Elemento di riconoscimento è proprio la chiusura a pistone che svetta con severità sulla skin. Ma a renderla una borsa adatta alla donna e uomo contemporanei è proprio la tracolla aggiuntiva, che permette così di essere indossata a mano, al braccio o a spalla. 



Continua a leggere

Alessandro Michele had a single word to sum up his Gucci collection.

Alessandro Michele amid the models' bathrobes at his Autumn/Winter 2020 Gucci showGucci - Runway - Milan Fashion Week Fall/Winter 2020/21
Alessandro Michele amid the models' bathrobes at his Autumn/Winter 2020 Gucci show
Daniele Venturelli

“Ritual," he announced as he stood among the models, all backstage in white bathroom wraps.

Going into the show backwards was the designer’s aim – both literally, with the idea of entering via the dressing area, and metaphorically, with the audience watching the backstage preparations - from hairstyles to footwear – out front .

Backstage becomes onstage for Alessandro Michele's Gucci Autumn/Winter 2020FASHION-ITALY-WOMEN-GUCCI
Backstage becomes onstage for Alessandro Michele's Gucci Autumn/Winter 2020
MIGUEL MEDINA

As the show started, the 'stage' turned out to be 'backstage' – a circular space filled with models – female and male – being dressed to Michele’s intricate detail of decoration. 

Throughout the busy preparation period, there was the repetitive, one movement sound of Maurice Ravel’s 1928 Boléro and the voice of director Federico Fellini, making his declaration of love to cinema.

Innovative staging and an air of mystery, Alessandro Michele for Gucci, Autumn/Winter 2020Gucci - Runway - Milan Fashion Week Fall/Winter 2020/21
Innovative staging and an air of mystery, Alessandro Michele for Gucci, Autumn/Winter 2020
Daniele Venturelli

The Gucci event was an exceptional show to kick off Milan Fashion Week, where there is much grief over the shutdown of stores in China in the wake of the coronavirus outbreak and the closing of physical stores across the world in this digital era.

Knee-high socks and miniskirts at Alessandro's Autumn/Winter 2020 Gucci show
Knee-high socks and miniskirts at Alessandro's Autumn/Winter 2020 Gucci show

Last season, there was mysteriously confused orientation when the Gucci show opened under flashing lights with models in shapeless white material. This time, there was a proliferation of fine clothes and accessories, as if Michele were coming back to his earlier enthusiasm, but with a more intimate feeling.

“I really needed the help of people working with me," said the designer, who gave a long and detailed explanation of where his fashion energy was directed, with a focus on children.

Alessandro Michele's ‘complex mechanism’ of fashion, Gucci, Autumn/Winter 2020Gucci - Runway - Milan Fashion Week Fall/Winter 2020-2021
Alessandro Michele's ‘complex mechanism’ of fashion, Gucci, Autumn/Winter 2020
Vittorio Zunino Celotto

Michele is a fascinating and appealing figure, who spent more than 20 minutes after the show analysing his work, making mysterious statements such as, ”fashion is sacred and has a complex mechanism”, or “we all work for this fashion ritual, which is religious”.

The fascination with the designer is partly because his words often seem to dig deeper than the clothes he designs.

In fact, most designers offer a simple choice of whether the clothes they create are desirable – or not. Having seen the models being dressed on stage, there had been time to study the outfits – from cloche hat to bra tops, brief plaid miniskirts with knee-high socks and even a peasant-turned-princess look in tiers of frilled skirt.

Peasants and princesses by Alessandro Michele, Gucci,  Autumn/Winter 2020Gucci - Runway - Milan Fashion Week Fall/Winter 2020/21
Peasants and princesses by Alessandro Michele, Gucci,  Autumn/Winter 2020
Daniele Venturelli

All were pretty much the recent Gucci stock in trade. But it was particularly ingenious that the 'backstage' vision was followed immediately by a regular fashion show circling the area.

Michele might have said we all have to cover our nakedness and that how we do so is a matter of choice – a fine example being whether we choose to wear 'grown-up' trouser suits or little dolly dresses. 

But the fascination with Michele is his versatility. One moment he is sending the show invitation by WhatsApp, the next he is talking about “the mother’s womb where poetry blooms”. 

A trouser suit evoking childhood and adulthood, Alessandro Michele, Gucci, Autumn/Winter 2020
A trouser suit evoking childhood and adulthood, Alessandro Michele, Gucci, Autumn/Winter 2020

May he only continue to brighten up fashion by shining light in unexpected spots.



Continua a leggere

Capelli raccolti in un “groviglio” di trecce (realizzato ad arte da Sam McKnight) e rossetto scuro: per la stagione Autunno Inverno 2020 2021, Fendi opta per un look sensuale reinterpretando in trucco e hairstyle i tagli sinuosi degli abiti in passerella.

I capelli raccolti sono appunto protagonisti del beauty look: intrecci rigorosi e complessi, ultra definiti, sembrano sculture realizzate da meticolosi artisti. La parte anteriore del capo è libera e le lunghezze tiratissime, mentre l’acconciatura si concentra nella parte medio/bassa dando slancio alle figure. A incorniciare le trecce, un accessorio - a metà fra fascia e cerchietto - che raccoglie la parte del look appena sopra alla nuca.

L'hairstyle, incredibile, della sfilata di Fendi AI 2020 2021Fendi - Runway - Milan Fashion Week Fall/Winter 2020-2021
L'hairstyle, incredibile, della sfilata di Fendi AI 2020 2021
Pietro D'ApranoKaia Gerber alla sfilata di Fendi AI 2020 2021Fendi - Runway - Milan Fashion Week Fall/Winter 2020-2021
Kaia Gerber alla sfilata di Fendi AI 2020 2021
Daniele Venturelli

Le labbra invece sono il focus del volto, tinte con il rossetto scuro nei toni del borgogna, il resto dell’incarnato fa da contraltare, impeccabile e nude. I contorni della bocca sono precisi e definiti, perfettamente in linea con il rigore dell’acconciatura e della collezione. Il colore è pieno e viene leggermente intensificato nella parte centrale.

Gigi Hadid alla sfilata di Fendi 2020 2021Fendi - Backstage - Milan Fashion Week Fall/Winter 2020-2021
Gigi Hadid alla sfilata di Fendi 2020 2021
Rosdiana Ciaravolo


Continua a leggere

Cosa andrà di moda la prossima stagione? In attesa della mappa delle tendenze Autunno Inverno 2020 2021, nella seguente gallery potete scoprire il nostro diario della Milano Fashion Week (qui il calendario): una preview moda di capi e accessori avvistati tra eventi e presentazioni stampa. 

Patrizia PepePatrizia PepePatrizia PepePatrizia PepePatrizia PepePatrizia PepePatrizia PepePatrizia PepeSantoniSantoniMARCO ERBA/SGPSantoniSantoniMARCO ERBA/SGPIlenia Durazzi x TrussardiIlenia Durazzi x TrussardiLaura_LeonciniIlenia Durazzi x TrussardiIlenia Durazzi x TrussardiLaura_LeonciniIlenia Durazzi x TrussardiIlenia Durazzi x TrussardiLaura_LeonciniStefano Accorsi, Brunello CucinelliBrunello Cucinelli
Stefano Accorsi, Brunello Cucinelli
Claudio LaveniaHernoHernoMarcoSiracusanoHernoHernoMarcoSiracusanoI'M Isola MarrasI'M Isola MarrasI'M Isola MarrasI'M Isola MarrasI'M Isola MarrasI'M Isola MarrasLa DoubleJLa DoubleJLa DoubleJLa DoubleJLa DoubleJLa DoubleJMila SchonMila SchonGentryportofinoGentryportofinoGentryportofinoGentryportofinoGentryportofinoGentryportofinoGentryportofinoGentryportofinoGentryportofinoGentryportofinoSimonetta RavizzaSimonetta RavizzaSimonetta RavizzaSimonetta RavizzaSimonetta RavizzaSimonetta RavizzaSimonetta RavizzaSimonetta RavizzaSimonetta RavizzaSimonetta RavizzaFlapper Genevieve Xhaet Flapper Genevieve Xhaet Flapper Genevieve Xhaet Flapper Genevieve Xhaet Flapper Genevieve Xhaet Flapper Genevieve Xhaet Lineapelle - vernissageLineapelle - vernissage"Questione di pelle"MARCO ERBA/SGPAlessandro EnriquezAlessandro EnriquezAlessandro EnriquezAlessandro EnriquezDaniele NiboliDaniele NiboliDaniele NiboliDaniele Niboli


Continua a leggere

Volumi maxi e forme rigide incontrano colori tenui e dettagli iper femminili nella collezione Autunno/Inverno 2020-2021 di Fendi. La Maison romana ha presentato alla Milano Fashion Week una splendida collezione facendo sfilare al fianco di celebri top come Bella e Gigi Hadid, Kaia Gerber e Mariacarla Boscono anche modelle curvy.Continua a leggere

Continua a leggere

Capelli lisci che fluttuano, insieme alle frange delle di gonne e top, lungo tutto il percorso della passerella labirinto che Prada ha allestito per l'Autunno Inverno 2020 2021. Un hairstyle interessante perché caratterizzato da una parte alta - quella più vicina alle radici - quasi immobile a cui rispondono lunghezze e punte più libere. Certo è che capelli lisci così perfetti e anti frizz non si sono mai visti. 

Nel backstage di Prada AI 2020 2021Prada - Backstage - Milan Fashion Week Fall/Winter 2020-2021
Nel backstage di Prada AI 2020 2021
John Phillips

Così come i capelli anche il make-up ricalca perfettamente l'estetica a cui Prada ci ha abituati negli anni. Il trucco si concentra sullo sguardo che è enfatizzato da una “barretta” scura e definita che potrebbe essere la versione grafica di uno smokey eyes. L'incarnato è senza imperfezioni ma dall'allure fresca. 

Trucco grafico e incarnato perfetto da PradaPrada - Backstage - Milan Fashion Week Fall/Winter 2020-2021
Trucco grafico e incarnato perfetto da Prada
John Phillips


Continua a leggere

La collezione Vivetta, per l'Autunno Inverno 2020 2021, si ispira al sogno di una natura protetta e difesa con amore e attenzione. Sugli abiti del brand made in Italy, infatti, è raccontato tutto l'amore per campi verdi, grazie a ricami di casette, sole, nuvole e fiori a grandi petali. Una springtime fairytale che vuole ricordare la bellezza incontaminata del nostro Pianeta. La donna pensata dalla designer Vivetta Ponti è un'eterna fanciulla che non smette di credere nelle favole ma che, allo stesso tempo, non rinuncia alla coolness. Una ragazza dolly-punk che ama sperimentare make-up irriverenti e capelli dalla texture fascinosa.

Vivetta Autunno/inverno 2020-21. Foto GettyVivetta - Runway - Milan Fashion Week Fall/Winter 2020-2021
Vivetta Autunno/inverno 2020-21. Foto Getty
Estrop

Al trucco c'è il key artist Giulio Panciera di MKS Milano che, per Korff, ha creato un look femminile e al contempo audace. La pelle è prettamente flawless, dall'effetto nude. A dare carattere, a tinte grunge, ci pensa però il trucco occhi glitter, bling-bling e multicolore. “La mia ossessione è la pelle, mi piace naturale e perfetta - spiega Panciera - Ho utilizzato il fondotinta mixato al correttore, entrambi della linea Cure Make-up di Korff. Ho poi scelto di puntare tutto sul trucco occhi, partendo dalle sopracciglia, ben pettinate verso l’alto, e completate da una cascata di glitter, multidimensionali e sexy sotto la rima inferiore, e da una generosa passata di mascara. Quello che ho scelto è l'incurvante Prodige di Korff”.

Foto GettyVivetta - Runway - Milan Fashion Week Fall/Winter 2020-2021
Foto Getty
Tullio M. Puglia

Ai capelli c'è tutta la expertise dell'hair guru Eugene Souleiman che, per Wella, ha dato vita a una chioma all'apparenza semplice, ma dall'allure wow, che racconta una storia accattivante. "Volevo ricreare un look che non fosse troppo giovane. Sono partito osservando le scarpe che, per me, danno attitude alla donna e all'intero outfit. Non dimentichiamoci, infatti, che il body language dice tutto di noi. Per me è così fondamentale dare il tocco finale attraverso i capelli. Quello che ho voluto comunicare è fascino, morbidezza, qualità nei capelli. E così ho lavorato a una coda bassa, tridimensionale, che copre le orecchie, come fosse un’aura. Davanti è severa, grazie a una texture pulita che ho ottenuto con lo shampoo secco Dry Me di Wella, con alcuni ciuffi lasciati volutamente liberi di muoversi e lavorati con lo spray Ocean Spritz. Dietro, invece, i capelli sono naturalmente fluttuanti, leggerissimi grazie alla lacca Dynamic Fix completata dal volumizzante Sugar Lift, entrambi di Wella. Mi ricordano la danza delle meduse nell’acqua». 

Foto GorunwayVivetta
Foto Gorunway
GorunwayFoto GorunwayVivetta
Foto Gorunway
GorunwayFoto GettyVivetta - Runway - Milan Fashion Week Fall/Winter 2020-2021
Foto Getty
Tullio M. Puglia


Continua a leggere

Victoria's Secret vende il 55% delle sue azioni 

Dopo una crisi che ha portato a un calo drastico delle vendite e alla cancellazione del celebre show, Victoria's Secret sembra essere pronto per la svolta. Il famoso brand di lingerie era infatti da diverse settimane in trattative di vendita, raggiungendo infine un accordo con la grande società d'investimenti Sycamore Partners che ne ha acquisito il 55% delle quote. Questa importante fetta di azienda è stata ceduta per 955 milioni di dollari dalla L Brands, che rimarrà proprietaria del restante 45%  e della linea sportiva del marchio, Pink

C'è dunque un'aria di rinnovamento per Victoria's Secret, che tenta di riconquistare quell'importante fetta di mercato in cui ha primeggiato per decenni. Le ragioni dietro questa colossale vendita sono state spiegate da Leslie Wexner, Presidente Esecutivo della L Brands, che in una e-mail inviata ai dipendenti dell'azienda afferma: 

“Bisogna pensare alle infinite possibilità che si prospettano per la nostra compagnia. Nel farlo, ho cercato di comprendere quale sarebbe stato il mio posto nei nuovi progetti, e dopo un'attenta riflessione, ho capito che è il momento giusto per cedere il comando”.



Continua a leggere

Lo show di Miuccia Prada prende il via nella grande sala di Deposito, lo spazio multifunzionale per le performance che fa parte della Fondazione Prada. Il set ci presenta un'immaginaria piazza che contiene e rappresenta l'energia astratta dello spazio pubblico.

Il setting di Prada
Il setting di Prada

Due i colori dominanti: il rosso e il nero, percorsi da linee sinuose stile Op Art interrotte da fiori stilizzati, per un'atmosfera molto caratterizzata. La scenografia è semplice ma dinamica: una serie di portali simmetricamente collocati intorno ai saloni sottolineano il confine tra il dentro e il fuori. Al centro si trova una statua di Atlante. 

Le modelle camminano, percorrendo i corridoi che collegano le sale, incrociandosi come passanti sorprese in strada in incontri fortuiti

Sfila all'inizio uno dei capi-icona della collezione: la gonna a frange declinata in molte versioni. In alcune le frange sembrano quasi spacchi profondissimi, in altre invece sono fili sottilissimi. Si portano con giacche e soprabiti dalle spalle squadrate sottolineati però in vita da cinture-borsellini, un po' una versione più asciutta e architettonica del marsupio.

Photo: Filippo Fior / Gorunway.com,Photo: Filippo Fior / Gorunway.cPhoto: Filippo Fior / Gorunway.com,Photo: Filippo Fior / Gorunway.cPhoto: Filippo Fior / Gorunway.com,Photo: Filippo Fior / Gorunway.cPhoto: Filippo Fior / Gorunway.com,Photo: Filippo Fior / Gorunway.c

Si prosegue con le stratificazioni: il gioco del layering è sottile e vede sovrapporsi due estremi. Da una parte c'è l'estremamente etereo e trasparente di abiti e gonne, dall'altra l'opacità coprente di top e leggings. Si portano, ovviamente, uno sull'altro per un nuovo esperimento di femminilità rigorosa e sensuale al tempo stesso.

Photo: Filippo Fior / Gorunway.com,Photo: Filippo Fior / Gorunway.cPhoto: Filippo Fior / Gorunway.com,Photo: Filippo Fior / Gorunway.cPhoto: Filippo Fior / Gorunway.com,Photo: Filippo Fior / Gorunway.cPhoto: Filippo Fior / Gorunway.com,Photo: Filippo Fior / Gorunway.c

Si affacciano altri temi: gli strass, ironici ed essenziali nel loro essere strass (operazione questa che riesce solo a Miuccia Prada), le stampe geometriche un po' Seventies e i maxi cappotti smanicati in ecopelle, dalla finitura lucida e i colori accesi.

Photo: Filippo Fior / Gorunway.com,Photo: Filippo Fior / Gorunway.cPhoto: Filippo Fior / Gorunway.com,Photo: Filippo Fior / Gorunway.cPhoto: Filippo Fior / Gorunway.com,Photo: Filippo Fior / Gorunway.cPhoto: Filippo Fior / Gorunway.com,Photo: Filippo Fior / Gorunway.cPhoto: Filippo Fior / Gorunway.com,Photo: Filippo Fior / Gorunway.c

Qui tutti i look della collezione

Guardate anche le altre sfilate della Milano Fashion Week 2020 



Continua a leggere


X

privacy